• Itinerario ciclabile intercomunale Adige-Po
  • P.A.T. e P.A.T.I.
  • U.S.Canalbianco
  • Comuni ricicloni
  • IUC
  • Polesine Free Wi-Fi

Pagina iniziale..  »  Uffici..  » Area Ambiente..
Area Ambiente

Comune ricicloneCrediamo di poter affermare che il nostro Comune sia stato tra i primi ad aderire al progetto di Ecogest per la raccolta differenziata.

Anche per quest'anno abbiamo ricevuto l'attestato di Comune "Riciclone" e questo premia l' impegno dei nostri concittadini e l' Amministrazione per la costante opera di sensibilizzazione verso la raccolta differenziata.

E’ fondamentale che questo messaggio entri a far parte delle nostre azioni quotidiane, che per quanto semplici, ci permettono un maggiore rispetto per l’ambiente e per la natura, significando nel contempo un notevole risparmio energetico e quindi sostanziali diminuzione di costi per tutti.

Ad oggi il nostro comune ha raggiunto la percentuale di raccolta del 67%, un buon risultato, ottenuto grazie alla sensibilità e alla maturità civica dei nostri concittadini oltre che dalle attente azioni di questa Amministrazione.

E’ indubbiamente un buon risultato, ma che possiamo e dobbiamo migliorare, quindi già per quest’anno, dobbiamo fissarci come obiettivo la percentuale di raccolta del 70% e a giudicare dal buon gradimento che i nostri concittadini riservano alle operazioni di raccolta e di smaltimento dei rifiuti, siamo sicuri di potercela fare.

Al fine di ottenere il massimo vantaggio dal servizio e di riuscire a raggiungere nel più breve tempo possibile tutti gli obiettivi siano essi economici che di qualità , abbiamo voluto fare una analisi del servizio svolto nella sua completezza, evidenziando sia i punti di forza che i punti di debolezza.

 



Punti di forza del servizio:

- indubbiamente la raccolta porta a porta, cioè il periodico ritiro dei rifiuti a domicilio, è un servizio che ha sicuramente contribuito e continuerà ad incrementare l’incidenza della raccolta differenziata;

- aver reso più responsabili gli utenti e quindi la riduzione di comportamenti scorretti;

- la riduzione delle quantità di rifiuti da smaltire e dei costi di smaltimento in discarica;

- liberazione degli spazi pubblici dove prima erano posizionati i cassonetti e conseguenti soluzioni di controversie tra utenti dovute a scelte di posizione;

- miglioramento della qualità urbana dovuta alla totale mancanza di cattivi odori e ad una maggiore igiene urbana;

- prevenzione degli aumenti dei costi di smaltimento;

 

 



Punti di debolezza del servizio o limiti del sistema:

- mancanza di aree per ospitare i bidoni di plastica in spazi privati interni;

- scarsità di bidoni stradali/punti di raccolta, di contenitori per: oli minerali esausti, medicinali scaduti, pile, etichettati quali contenitori di lacche, candeggina, prodotti per la casa;

- individuazione di punti di raccolta per: computer, stampanti, telefonini, lastre raggi x , prodotti tecnologici in genere.

- Smaltimento del verde: il servizio di raccolta degli sfalci e delle ramaglie, presenta alcune problematiche;

i sacchi trasparenti dati in dotazione risultano essere troppo piccoli quindi poco funzionali, sarebbe quindi auspicabile che venissero sostituiti.

Per quanto riguarda invece il conferimento delle eventuali fascine fuori sacco, gli addetti alla raccolta chiedono che siano ben legate con corda o cordini naturali, assolutamente non di nylon.

Un prodotto difficilmente reperibile, che sarebbe opportuno venisse distribuito da Ecogest tramite le Amministrazioni.

Al fine di poter risolvere qualsiasi criticità del servizio, vogliamo confermare la disponibilità di questa Amministrazione, e dell’intera cittadinanza a continuare e a migliorare per quanto possibile il servizio per le rispettive competenze affinché questo divenga sempre di più un valore aggiunto e sempre meno uno spreco di risorse.

A tale scopo, di concerto con Ecogest, la società incaricata della raccolta dobbiamo continuare a diffondere comunicazione che dovrà essere organizzata con tutte le azioni di sensibilizzazione possibili affinché il servizio sia compreso in ogni suo aspetto.

Alla base dell’attività congiunta di comunicazione dovrà essere posto il cambiamento del rapporto che la cittadinanza dovrà avere nei confronti dei propri rifiuti domestici.

Questo dovrà trasformarsi completamente e far considerare i rifiuti non più come oggetti di cui disfarsi più velocemente possibile ma come risorsa per l’ambiente e per i possibili minori oneri in termini di costi di smaltimento ed uso di discariche.

E’ indispensabile che lo sviluppo del servizio sia attento ed equilibrato al fine di conciliare le prerogative di tutela dell’ambiente con la ricerca delle necessarie economie che l’attuale finanza pubblica deve perseguire.

E’ un traguardo sicuramente ambizioso, ma realizzabile.

Critiche e difficoltà del primo periodo sono ormai un lontano ricordo e in tutti noi la separazione dei rifiuti fa ormai parte delle nostre normali azioni quotidiane al punto che da una indagine fatta risulta che nessuno dei nostri concittadini mai tornerebbe alla vecchia raccolta.

Riteniamo infine di ringraziare tutti i nostri concittadini per l’impegno dimostrato fin dal primo giorno di attivazione del servizio e per quanto faranno in futuro al fine di poter raggiungere gli obiettivi prefissati nel minor tempo possibile per un maggior rispetto dell’ambiente e della natura.

 



Copyright 2009 © Comune di Villamarzana - P.IVA/C.F. 00227350295 - Tutti i diritti riservati
Via 43 Martiri, 3 - 45030 Villamarzana (RO) - TEL 0425 938018 - FAX 0425 938174 - PEC: finanziario.comune.villamarzana.ro@pecveneto.it